Eva de Dominici, Tamara de Il Mondo di Patty denuncia: “Sono stata molestata e lui mi offriva droga”

17 Dic 2018 Fabiano Minacci • Tempo di lettura: 3 minuti

Si allunga ancora la lista dei personaggi del cast de Il Mondo di Patty che parlano delle presunte violenze di Juan Darthes e che dichiarano di essere stati molestati.
Adesso a parlare è Eva De Dominici, Tamara di Patito Feo ha detto di essere stata molestata da un regista quando aveva 16 anni.

“Registro questo video a causa dei ricordi e di tutto quello che è successo in questi giorni, il caso di Thelma non è un caso isolato, quando avevo 16 anni ho subito molestie.  Un regista dopo una prova mi ha portato ad una lezione di meditazione che diceva che era per migliorare la mia recitazione e per immedesimarmi nel personaggio di un film che stava per dirigere.

Dopo la lezione io volevo tornare a casa, ma lui continuava a ripetermi che dovevamo aspettare, era il classico uomo che non accetta un ‘no’.

Mi ha portato nel suo ufficio per vedere la sceneggiatura. Lui ci ha provato spudoratamente ha fatto cose che non voglio ripetere e io continuavo a rifiutarlo. Mi ha anche offerto della droga. Mia madre mi stava chiamando al cellulare e lui continuava. Dopo l’ennesimo mio ‘no’ lui mi ha risposto che tutte le attrici dei suoi film dormivano con lui.

A quel punto ha cercato di farmi almeno delle foto senza veli. Voleva degli scatti al mio seno per capire la misura e la forma ed ha aggiunto che faceva queste foto a tutte le attrici e che era per lavoro. Io ho detto ancora una volta ‘no’.

Alla fine sono andata via con un taxi. Lui mi ha richiamato giorni dopo al telefono per insultarmi.”

Eva De Dominici ha dichiarato di aver difeso Juan Darthes quando è stato accusato da Calo Rivero, ma ha aggiunto di aver cambiato idea dopo la denuncia di Thelma Fardin.

“In passato ho preso le parti del denunciato e non della vittima. Il motivo? Lo conoscevo e con me e la mia famiglia è stato sempre splendido. Mio padre gli chiedeva spesso di prendersi cura di me. Inoltre pensavo che lei fosse stata presa da tutta questa storia del femminismo. Adesso invece ho cambiato idea dopo aver chiamato Thelma ho capito di aver sbagliato tutto, mi sono messa a piangere al telefono. Siamo tutti vittime del patriarcato e di certi uomini. Il patriarcato fa così parte di noi, che spesso non ci rendiamo conto che influenza anche il nostro modo di pensare. Ci hanno messo una sorta di chip maschilista in testa.”

 

Share this article

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!