Fedez in tribunale per una lite: la testimonianza di Fabio Rovazzi

28 Nov 2019 Fabiano Minacci • Tempo di lettura: 2 minuti

Nel marzo del 2016 Fedez è stato coinvolto in una lite con il suo vicino di casa, infastidito dalla musica che proveniva dall’appartamento del rapper. Dopo essere arrivati alle mani entrambi erano finiti in ospedale, il vicino con una prognosi di 10 giorni per un trauma cranico e anche un’escoriazione alle labbra, Fedez invece con una prognosi di 15 giorni per un trauma alla mandibola.

All’epoca dei fatti Fedez aveva rassicurato i fan con un video: “Volevo tranquillizzare i fans, sto benissimo. E a tutti i detrattori che gioivano di questa aggressione. Sarà per la prossima volta. Mi ha appena chiamato mia nonna per dirmi che al telegiornale poco prima di dare una notizia sul Papa avrebbero asserito che io sarei tra l’ospedale e l’obitorio senza mandibola dopo una festa incredibile. Io sono veramente lusingato delle attenzioni dei media italiani. Ma ovviamente l’esagerazione fa sempre molta più notizia”.

Qualche giorno fa il rapper di Magnifico è finito in tribunale davanti al giudice di pace, con l’accusa di lesioni. Il vicino di casa ha chiamato a testimoniare Fabio Rovazzi, che però ha preso le parti di Federico. Il cantante di Andiamo a Comandare ha detto che stando a quello che ricorda, sarebbe stato il vicino a entrare nell’appartamento e a colpire con un pugno in volto Fedez. Dopo l’aggressione Rovazzi si sarebbe seduto sul divano e avrebbe chiamato l’ambulanza per l’amico.

fedez fabio rovazzi 2

Fonte: Sky Tg 24, Il Fatto Quotidiano, Il Messaggero

Share this article

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!