Naya Rivera ha salvato il figlio prima di morire, il bambino racconta quello che è successo

14 Lug 2020 Fabiano Minacci • Tempo di lettura: 3 minuti

Naya Rivera è morta salvando suo figlio e a dirlo non sono i fan su Twitter, ma proprio il piccolo Josey. Il bambino di soli 4 anni ha parlato con la Polizia ed ha raccontato quello che è successo mercoledì pomeriggio sul lago Piru.

Sembra che mentre lui e la madre stessero nuotando, la barca si sia allontanata troppo a causa della forte corrente, Naya ha quindi cercato con tutta la sua forza di riportare il figlio a bordo, ma non è riuscita a mettersi in salvo e risalire. Josey infatti ha detto di aver visto la madre scomparire sott’acqua.

“Ci sono molte correnti, soprattutto nel pomeriggio e stando al racconto del figlio era circa mezzogiorno quando sono andati a nuotare. Sempre parlando con Josey sappiamo che hanno nuotato per un po’ quel giorno, poi è successo qualcosa. – racconta lo sceriffo di Ventura – La barca pare stesse andando alla deriva, Naya ha raccolto abbastanza energia per riportare suo figlio sulla barca ma non abbastanza per salvarsi. Suo figlio Josey ci ha detto di essere stato aiutato a risalire sulla barca da Naya, che lo ha spinto da dietro, facendolo risalire al volo. Il bambino si è voltato e l’ha vista scomparire sotto la superficie dell’acqua. Lui è stato ritrovato mentre dormiva sulla barca, avvolto in un asciugamano e con indosso il giubbotto di salvataggio. Naya invece non indossava il giubbotto di salvataggio, perché quello per adulti è stato ritrovato sulla barca”.

Riesco solo a immaginare quanto possa essere tremendo veder morire tua madre mentre sta cercando di salvarti la vita. Questa storia è davvero straziante.

 

Mostra i commenti

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!