Vivere all’ombra di Beyoncé: la confessione di Kelly Rowland, ex delle Destiny’s Child

16 Lug 2020 Fabiano Minacci • Tempo di lettura: 2 minuti

Kelly Rowland e Beyoncé sono cugine e da sempre grandi amiche, ma è innegabile che quando le Destiny’s Child si sono sciolte Beyoncé ha spiccato il volo, mentre la Rowland ha ricoperto un ruolo più marginale nell’industria del pop.

Attualmente, infatti, è una coach di The Voice Australia e proprio parlando con un suo concorrente, tale Chris Sebastian, ha fatto una confessione su com’è stato vivere all’ombra di Beyoncé.

“Conosco la sensazione [di finire all’ombra di un parente più famosi, ndr] riesci a immaginare cosa possa significare stare in un gruppo con Beyoncé?. È una sensazione che mi ha torturata. Ad esempio, “Non posso indossare questo vestito perché diranno che è come quello che ha indossato B”, oppure “Non posso fare una canzone così perché suona molto come una canzone di B.” Ci confronteranno sempre e comunque. Ti direi una bugia se ti dicessi di no, che non mi ha mai infastidito, questa è una caz*ata. È successo per un intero decennio, se voglio essere completamente onesta, un decennio in cui era come se fosse l’elefante nella stanza”.

In passato Kelly Rowland ha già ricoperto il ruolo di coach: nel 2013 è stata giudice della versione statunitense di X Factor, diventando il giudice meno pagato di quell’edizione.

Share this article

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!